EnglishItalian
Consorzio Stabile Terin

Terin News

Al progetto IHCS il premio per il poster scientificamente più significativo

Vincenzo Piuri, Vice Presidente per le Attività Tecniche dell'IEEE, ha proclamato il 24 giugno 2014 durante la manifestazione INISTA 2014, il poster realizzato dal progetto IHCS vincitore del "premio qualità scientifica", ritenendolo  il più rilevante scientificamente. Ha poi consegnato a Laura De Rocco, relatrice della presentazione, un simbolico, ma pretigioso riconoscimento.

La commissione internazionale, composta da Pelin Yildirim (Celal Bayar University, Turkey), David Camacho (Universidad Autónoma de Madrid, Spain), Petia Koprinkova-Hristova, Bulgarian Academy of Sciences, Kathleen A. Kramer (University of San Diego, USA), ha discusso lungamente prima di prendere la decisione finale, posto che la qualità dei poster presentati all'iniziativa era per tutti elevata.

IHCS, progetto presentato nel dominio Salute, Benessere e Dinamiche Socio-Culturali, intende realizzare un sistema di telemedicina per il monitoraggio e la riabilitazione domiciliare di soggetti deboli affetti da disturbi cognitivi o da patologie cronico degenerative e neurodegenerative rare. Il sistema sarà composto da una piattaforma di acquisizione ed elaborazione di segnali audio-video che consentirà di erogare servizi innovativi quali: teleassistenza socio-terapeutica, attività riabilitative, diagnosi per valutare il decorso di patologie rare, e di monitorare il dolore percepito.

Nel poster, presentato a latere della manifestazione INISTA 2014, viene illustrato, esemplificandolo, il  monitoraggio a distanza di un paziente affetto dalla sindrome di corea di Huntington - una malattia genetica neurodegenerativa che colpisce la coordinazione muscolare e porta ad un declino cognitivo e a problemi psichiatrici - che avviene attraverso  la rilevazione del movimento oculare e il test del finger tapping. Sempre nel poster si mostra come, nel caso di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer, il sistema permetta l'orientamento della terapia riabilitativa, in remoto, anche in teleconferenza.

Di seguito i link al poster, al video e all'articolo pubblicato sul sito di InnovaPuglia.