EnglishItalian
Consorzio Stabile Terin

Il nuovo CAD

L'introduzione del nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD), attraverso il d.lgs. 235/10,

  • ridefinisce gli ambiti all'interno dei quali l'Amministrazione applica le ICT nel rapporto con l’utenza
  • introduce nuovi diritti per il cittadino e le imprese e nuovi obblighi per la Pubblica Amministrazione da realizzare con l’ausilio delle tecnologie informatiche.
  • Gli effetti sull'attività della dirigenza sono molteplici e notevoli. Da una parte implica sensibili interventi sulla parte organizzativa, sulla dotazione di tecnologie hardware e software, sul loro utilizzo ed anche sulla gestione economico-finanziaria dei processi di innovazione; dall'altra, introduce in nuovi scenari tutti da esplorare, in termini di disegno e pianificazione dei servizi, di miglioramento della performance.

    L’intervento formativo è rivolto alla diffusione della conoscenza del Nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale con tutte le sue implicazioni sull'attività dei Dirigenti responsabili presso le diverse Amministrazioni Pubbliche, le Banche, le Assicurazioni, la Sanità e gli Ordini Professionali….

    Lo scopo è di:

  • dare una risposta operativa alle nuove esigenze attivando un percorso formativo che stimoli i professionisti di alto profilo con il ricorso alla metodologia formativa interattiva attraverso il fare, attraverso l’operare, attraverso le azioni(Learning by doing), attraverso il Problem Solving;
  • fornire le logiche applicative della dematerializzazione documentale, gli strumenti di analisi e la reingegnerizzazione dei processi;
  • organizzare, gestire, ed ottimizzare i flussi documentali per un corretto e produttivo utilizzo della dematerializzazione e della conservazione a norma;
  • omogeneizzare gli stili e i comportamenti organizzativi per una più efficace organizzazione e una più efficiente operatività.